Autoscuole, è in arrivo l’Iva del 22% sulle lezioni di guida

perdite su crediti
Deducibilità fiscale delle perdite su crediti in caso di transazione con il debitore
Luglio 4, 2019
Regimi forfettari: presto controlli del Fisco
Ottobre 12, 2019

Autoscuole, è in arrivo l’Iva del 22% sulle lezioni di guida

Una sentenza della Corte di Giustizia Europea del 14 marzo scorso, ha definitivamente decretato imponibili ai fini Iva tutte le prestazioni formative e didattiche atte al conseguimento della patente di guida.

Questa inversione ha scosso enormemente tutti gli operatori del settore nonché le associazioni di categoria visto che, prima di tale data, le lezioni di guida erano equiparate all’insegnamento scolastico e quindi esenti dall’Iva.

Ancor più agitazione e perplessità ha destato il provvedimento emanato dall’Agenzia delle Entrate che stabilisce l’applicazione dell’Iva al 22% in via retroattiva, includendo anche i corsi degli ultimi cinque anni (2014-2019).

L’applicazione retroattiva sembrerebbe evitabile come ha dichiarato il vice Ministro dell’Economia Antonio Misiani con un comunicato, in cui afferma:

La situazione paradossale che si è creata sulle scuole guida deriva da una sentenza di marzo 2019 della Corte di giustizia UE, che ha stabilito che questi servizi non possono essere IVA esenti. Sul futuro vale la sentenza comunitaria. Sul passato, come ho detto a #Mattino5, vogliamo evitare che le scuole guida debbano chiedere ai clienti degli ultimi 5 anni di versare un’imposta (IVA) che all’epoca non era dovuta. Lo faremo con una norma che inseriremo nel primo provvedimento utile”.

La decorrenza dell’applicazione dell’Iva al 22% dipenderà dal tipo di provvedimento che verrà adottato dal Governo. Se regolamentasse la materia con un decreto legge, l’Iva al 22% si applicherà dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale.

Se invece la nuova regolamentazione essere fosse introdotta nella legge di Bilancio 2020, allora l’imposta si applicherà a partire dal 1°gennaio 2020.

Quest’ultima è la decisione auspicata dalle associazioni di categoria delle scuole guida che sperano anche in un’aliquota ridotta. Possibilità altamente remota visto che le prestazioni didattiche per conseguire la patente non sono incluse nell’elenco dei beni e servizi a cui si applicano le aliquote agevolate dell’Iva.

Per ulteriori informazioni e dettagli il nostro team di esperti è a tua disposizione anche con delle consulenze online.

Contattaci via mail info@studiovigo.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.